Trekking culturale sulla Via Sacra Longobardorum - La via dei Pellegrini -

(1)

Condividere

Puedes mostrar esta ruta en cualquier página web pegando este codigo:

Dettaglio di Trekking culturale sulla Via Sacra Longobardorum - La via dei Pellegrini -

> Tratto Novum Forum - Casalbore - Tre Fontane di Greci-
l'Appia-Traiana Micaelica/Via francigena del Sud.
Casalbore Stazione di sosta della Via Sacra Novum Forum, ponte Ladrone, Santuario Mad. della Macchia, ponte delle Chianche, Santuario S.Maria dei Bossi,grotta dell?Arcangelo Michele, S.Spirito, Bolle di Malvizza, ponte Bagnaturo, S.Eleuterio (Aequum Tuticum), Taverna Tre Fontane di Greci.
Valle del Miscano, transitando sul Tratturo principale, tratturelli e Bolle di Malvizza)
Trekking sul percorso storico culturale spirituale, di un tratto della millenaria Via Consolare, percorsa da pellegrini, eserciti, santi, crociati, direttrice viaria per il passaggio in Terra Santa e per il transitando per il Santuario dell?Arcangelo Michele, divenuto meta di pellegrinaggio.
- Rivive l?antica Via del 110 d.C. che portava da Roma verso l?antica Terra Santa a Gerusalemme i pellegrini.
In particolar modo costituiva un passaggio obbligato, assicurando il trasferimento non solo di pellegrini, ma di eserciti, cavalieri, mercanti ecc, da e per lOriente e verso la grotta dell?Arcangelo Michele sul Gargano. definita dal medioevo in poi) Via Sacra Longobardorum?, oggi sinserisce nel progetto - I cammini d?Europa ? Questo percorso uno dei collegamenti più brevi e facili tra la Campania e la Puglia, in epoca storica è stato un intensamente percorso, come testimoniano dalle numerose chiese rurali, ospedali, santuari, taverne, una via da sempre attrezzata ai passaggi, votata al senso dell?0spitalità. Altre testimonianze importanti la presenza di monumenti, strade basolate, ponti, nella Val Miscano incontriamo Ladrone, San Marco, delle Chianche, Santo Spirito o del Diavolo e pezza di Cristina.Siti importanti La Starza, la chiesetta rurale Madonna della Macchia, con statua lignea del 1200, S.Maria dei Bossi, chiesetta rurale attestata al 452 d.C., edificata sui resti di un monumento funerario (II sec.a.C.) L?intera area restituisce testimonianze archeologiche che vanno dal neolitico fino allepoca romana. Indagini archeologiche hanno permesso di datare alcune tombe della vicina necropoli al 3.860 3.360 a.C. su questo percorso transitò Orazio da Roma per Brindisi; poi San Michele, San Guglielmo, San Francesco e San Pio da Pietrelcina.
>La chiesa-grotta dedicata a San Michele esistente nel territorio di Casalbore venuta alla luce nel 1700, in seguito a un evento ritenuto miracoloso in conformità a una leggenda religiosa locale. Un bel giorno di primavera, una mucca che pascolava in un prato nei pressi della cava di pietra di quel paese cadde in una buca del terreno coperta dall?erba. Il contadino, calatosi subito nella buca, scoprì la grotta e trovò illesa la sua mucca grazie all?intervento miracoloso dell?arcangelo Michele. Questa la leggenda. La nostra ipotesi è che la grotta, rimasta coperta per secoli sotto i materiali di riporto della vicina cava, fosse dedicata al culto di San Michele già da prima della scoperta fortuita del 1700 e risalisse per lo meno al VII o VIII secolo, quando Casalbore sarà diventata con ogni probabilità un luogo di sosta e devozione lungo il percorso della Via Sacra Langobardorum. Casalbore è stata da sempre un?importante stazione del tratturo nato in epoche preistoriche cui è stato imposto il nome relativamente recente di ?Pescasseroli-Candela? Niente di più probabile - dato l?importante indizio della chiesa-grotta di Casalbore - che nell?epoca in cui cominciarono a diventare non percorribili per abbandono le antiche vie consolari e imperiali della zona i cavalieri longobardi preferissero percorrere per il loro pellegrinaggio verso le Puglie lantico tratturo, anziché la Via Traiana che passa a valle di Casalbore. Questa comunità di origine sannita è inoltre ricca di fontane ed era anche allora certamente un importante punto di scambio tra i pastori
della transumanza e i contadini del posto. (fonte Museo Virtuale delle Valli Miscano e Ufita)

Giuseppe di Sant'Elia

Waypoints di Trekking culturale sulla Via Sacra Longobardorum - La via dei Pellegrini - (15)

Waypoint
Novum Forum -
Inizio trekking incrocio SS 90 Bis - nei pressi Nuovum Forum
Waypoint
Ponte Ladrone
Via Appia-Traiana, ruderi del ponte Ladrone
Waypoint
Svoltare a dx per Santuario
Santuario Madonna della Macchia, statua lignea del 1200
Waypoint
Santuario
Santuario Madonna della Macchia,chiesa rurale con alberi di ulivi secolari
Waypoint
Ponte delle Chianche
Ponte romano del 110 dc, sulla via Traiana a tutto sesto in lastroni di pietra e mattoni
Waypoint
Area Sacra di S.Maria dei Bossi
Chiesetta rurale eretta su un'area di grande interesse archeologico, adiacente il Tratturo Pescaseroli-Candela
Waypoint
Casalbore
Borgo antico con castello, palazzi gentilizi
Waypoint
Tratturo Regio
Siamo sul Tratturo Pescasseroli-Candela,transita nel centro del Paese
Waypoint
grotta dell'Arcangelo Michele
Grotta carsica dell'Arcangelo Michele.Stazione di sosta sulla via dei pellegrini
Waypoint
Tratturello la via del Sale e dei mietitori
transitiamo sul tratturello della via del sale, sfociava a Manfredonia,veniva percorso pure dai mietitori per recarsi nella vicina Puglia
Waypoint
Torrente Ginestra
Valico del torrente, qui poco più sotto si trovava il bagnaturo delle pecore,si usava bagnarle prima di tosarle
Waypoint
Antico villaggio di Malvizza
Località Malvizza antico villaggio e centro di crocevia della viabilità antica
Waypoint
Bolle di Malvizza
Crateri di fango e acqua freddi
Waypoint
Sito archeologico
Citta sannita di Aequum Tutico
Waypoint
Località Tre Fontane
Antica taverna dove avveniva lo scambio di cavalli per proseguire il viaggio
  • Lascia il tuo commento su Trekking culturale sulla Via Sacra Longobardorum - La via dei Pellegrini -

Caratteristiche dell'itinerario

Itinerari Trekking
vicino a: Melito Irpino, Avellino
- Difficoltà: Difficile
- Tipo di terreno: Misto
- Stagione: Primavera e Estate
- Distanza: 29.93 Km.
- Dislivello accumulato: 404.801 metros
- Data di inserimento: 20 di Aprile di 2013

Altre itinerari Trekking vicine